Ranaldi

Antonella Ranaldi nata a Roma il 18/5/1960

Dirigente architetto di II fascia del MiBACT dal 26 giugno 2009, con DD del 23 giugno 2009.

È Soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Milano dal’ 11 luglio 2016

In qualità di dirigente è stata:
Soprintendente belle arti e paesaggio per le province di Milano, Bergamo, Como, Lecco, Lodi, Monza-Brianza, Pavia, Sondrio, Varese, con sede a Milano, dal 9 marzo 2015.

Soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena e Rimini, con sede a Ravenna, dal 26 agosto 2009 (confermata con DDR n. 227 del 13/09/2012) fino all’8 marzo 2015;
Soprintendente ad interim per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Venezia, Belluno, Padova, Treviso dal 2 novembre 2012 all’8 marzo 2015, con sede a Venezia.
Direttore del Museo Nazionale di Ravenna (da novembre 2013 a all’8 marzo 2015)
Membro della Commissione paritetica del corso di laurea in Conservazione e restauro di beni culturali attivato nel 2013 (Università di Bologna)
Soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici del Friuli Venezia Giulia, (luglio – agosto 2009)

Laureata in architettura con lode, ha conseguito numerosi titoli post universitari (dottorato, specializzazione, perfezionamento, post-dottorato), l’abilitazione all’esercizio di architetto e con concorso le abilitazioni all’insegnamento in Storia dell’arte e Disegno e storia dell’arte.
Vincitrice di concorso è stata assunta al Ministero per i Beni e le Attività Culturali nel 2000, è dal 2009 dirigente architetto di seconda fascia.

L’attività di dirigente
si caratterizza nella missione istituzionale della tutela dei beni culturali e paesaggistici nella complessa articolazione della struttura organizzativa della nuova Soprintendenza belle arti e paesaggio di Milano istituita a seguito della riorganizzazione degli uffici del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali con DPCM n. 171 del 29 agosto 2014, che accorpa le funzioni di tutela delle ex Soprintendenze beni architettonici e paesaggistici e delle ex Soprintendenze per i beni storici, artistici ed etnoantropologici, su un territorio di Kmq 14.969 con 9 province. In qualità di Soprintendente a Milano è membro:
del Consiglio di Amministrazione del Museo Poldi Pezzoli;
del Consiglio di Amministrazione del Museo Bagatti Valsecchi;
della Commissione Prefettizia per la Statica del Duomo di Milano a capo della Veneranda Fabbrica del Duomo.
Ha stipulato la Convenzione tra la Soprintendenza e gli Ordini professionali degli architetti e degli ingegneri di Milano per la formazione finalizzata all’aggiornamento professionale (aprile 2016).
Partecipa alla XXI Triennale del design di Milano con un padiglione e la mostra After.

Ha diretto in precedenza la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena e Rimini, con sede a Ravenna nel complesso di S. Vitale e Centro Operativo, presso Casa Romei a Ferrara, con 122 dipendenti, nove siti museali, di cui tre monumenti Unesco, e la Scuola per il restauro del mosaico.
Nello svolgimento del prolungato interim (dal 2 novembre 2012 all’8 marzo 2015) presso la Soprintendenza del Veneto orientale (province di Venezia, Belluno, Padova, Treviso) con sede a Venezia in Palazzo Cappello con ca. 80 dipendenti, ha assicurato il proprio contributo organizzativo e di gestione delle risorse nell’attività di tutela e nella promozione del Museo Nazionale di Villa Pisani, in consegna alla SBAP.
Come dirigente ha perseguito e conseguito gli obiettivi assegnati, valutata positivamente nel complesso dell’attività scientifica e gestionale, a cui aggiunge il raggiungimento della massima apertura dei siti museali in consegna; l’incremento dell’offerta culturale e del numero dei visitatori; l’attività scientifica e di ricerca.

Attività scientifica
Ha maturato nel proprio curriculum una formazione e una professionalità specialistica che coniuga storia dell’architettura, restauro, valorizzazione di siti museali, autrice di più di 90 pubblicazioni, tra cui diverse monografie e curatele di cataloghi di mostre e volumi. Ha svolto importanti e impegnativi restauri, in particolare a Bologna, la chiesa del SS. Salvatore e a Reggio Emilia, i chiostri di S. Pietro, pubblicati nella monografia dedicata alle scoperte, rinvenimenti e restauri dell’ex monastero dei SS. Pietro e Prospero (Ranaldi 2013).

Insegnamento, collaborazioni e accordi con Università
Dal 2002 al 2009 ha tenuto con continuità il corso di Restauro architettonico (professore a contratto, Università di Bologna, Facoltà di architettura, sede di Cesena, n. 140 ore), e negli anni successivi con moduli d’insegnamento a Ferrara e a Ravenna.
Ha promosso la formazione dei restauratori nella Scuola per il restauro del mosaico, presso la SBAP di Ravenna, attuale Laboratorio di restauro, del nuovo corso di laurea in Conservazione e restauro dei beni culturali dell’Università di Bologna, attivato nel 2013, di cui è stata membro della Commissione Paritetica (prevista all’art. 6 della Convenzione del 27/9/2013 stipulata fra MiBACT e Università degli Studi di Bologna).
Ha promosso il master in Architettura del paesaggio dello IUAV, in parte tenutosi a Villa Pisani a Stra (2014, SBAP Veneto orientale).
Ha stipulato accordi di studio e ricerca con Università in Italia e all’estero: con l’Università di Ferrara; nel 2010 con l’Università di Tokyo (Tokyo University of the Arts), nel 2015 con l’Università di Sofia (accordo di partenariato per l’attivazione di un Master in Restauro del mosaico, National Academy of Art, Sofia).
Ha istaurato scambi di ricerca con l’Università di Toronto in Canada (University of Toronto, Department of Art, 2014).

Gestione e valorizzazione di siti museali
Come dirigente, ha gestito prima dell’incarico alla SBEAP di Milano (9 marzo 2015) il funzionamento, l’attività scientifica e di valorizzazione dei musei e siti della SBAP di Ravenna, nove distribuiti a Ravenna, Ferrara e provincia, nel Montefeltro (di cui tre monumenti patrimonio dell’Unesco a Ravenna): S. Apollinare in Classe, Mausoleo di Teodorico, Battistero degli Ariani, Palazzo di Teodorico, Museo nazionale di Ravenna; Museo di Casa Romei a Ferrara, Museo e complesso dell’Abbazia di Pomposa (FE); Fortezza di San Leo (RN), Museo di Casa Pascoli (RN), a cui si aggiunge il Museo Nazionale di Villa Pisani a Stra (VE) per la Soprintendenza del Veneto orientale. Ha promosso e curato numerose mostre temporanee (vedi di seguito).

Ha diretto il Museo nazionale di Ravenna, a cui ha dedicato due monografie Erme e antichità (Ranaldi 2014) e Antico e rinascenza in corso di stampa, con una nuova importante attribuzione ad Andrea Palladio. Ha lavorato alla riorganizzazione del Museo e allestito e aperto la nuova Sala delle Erme e antichità (2014).
Ha curato la ricerca e la valorizzazione del patrimonio storico e archivistico, i servizi educativi, la gestione dei servizi al pubblico nei siti museali, istaurando rapporti di collaborazione con enti pubblici, associazioni, Università presenti nel territorio.

Ha promosso il dialogo con il contemporaneo in numerose mostre, su artisti protagonisti di tendenze, stili e avanguardie del dopoguerra italiano, Licata (9 febbraio 2013 – 25 ottobre 2013), Torquinst (26 ottobre 2013 – 9 marzo 2014), Biasi (29 marzo 2014 – 14 settembre 2014) Celiberti (4 ottobre 2014 – in corso), tenutesi al Museo Nazionale di Ravenna in collaborazione con il Cigno GG edizioni e con sponsor privati; esposizioni ed allestimenti di artisti contemporanei di fama, Ch. Lamb a Sant’Apollinare in Classe (2014) e Roberto Sebastiano Matta. Sculture, a Venezia nel giardino di Palazzo Soranzo Cappello, evento collaterale alla 56 Biennale d’arte, Galleria d’arte Maggiore di Bologna, Venezia 2015..

Ha istaurato diverse collaborazioni all’estero, invitata come relatrice a molti convegni, Tokyo (2010), Antiochia (2012), Toronto, Sofia, Istanbul (2014) e per mostre, prestiti, contributi scientifici (Aquisgrana, 2014).
Con il Comune di Ravenna ha partecipato al Progetto europeo EX.PO S.U.A. Sustainable Valorization of Adriatic’s Unesco Sites (Convenzione del 2013)
Come Soprintendente di Ravenna ha collaborato con l’ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) per la promozione del restauro all’estero:
– in Bulgaria, partecipando al workshop “The Restortion of the surfces of historical architectures: frescoes, mosaics and stone artworks” (Sofia, 18-20 giugno 2014);
– in Turchia, partecipando al convegno Med art Project (Istanbul, 3-4 nov. 2014).

Ha istaurato collaborazioni con banche e fondazioni e con sponsor come il Rotary a Ravenna e in Veneto.
Ha partecipato ai progetti di restauro e valorizzazione di Intesanapolo: Restituzioni 2013 con i restauri di opere del Museo di Ravenna e il libro Erme e antichità, e Restituzioni 2016.

Formazione

Antonella Ranaldi si è laureata con 110 e lode in Architettura, con una tesi sul Tempio di Venere e Roma, Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (28 gennaio 1988).
Inoltre ha conseguito i seguenti titoli post lauream:
perfezionamento in Teorie dell’Architettura, Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”;
dottorato di ricerca in Storia dell’Architettura Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con una tesi Pirro Ligorio e lo studio delle antiche ville tiburtine (1995);
la specializzazione in Restauro dei monumenti, Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (1998);
post-dottorato in Storia dell’architettura e restauro, Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre (1999).
Abilitazione all’esercizio dell’architetto.
Ha conseguito n. 5 abilitazioni all’insegnamento, tra cui
Abilitazione all’insegnamento della Storia dell’arte presso le scuole medie superiori e Abilitazione all’insegnamento di Disegno e storia dell’arte presso le scuole medie superiori.
Nel 2010-2011 ha frequentato il Ciclo formativo dirigenti del MiBAC presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione (Bologna) sostenendo con esito positivo la prova di valutazione finale (con voto 29/30 in data 20/6/2011).

Sintesi dell’attività professionale

Nei ruoli tecnici del MiBACT dal 6 novembre del 2000, vincitrice di concorso bandito con DD I/03/2007 del MiBAC, è stata assunta con la qualifica di Architetto direttore presso la Soprintendenza BAP per le province di Bologna, Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza, dal 23 febbraio 2006, Architetto direttore coordinatore.
Ha condotto lavori di restauro: nella chiesa del SS. Salvatore e nel Palazzo Caprara Montpensier a Bologna, nel Castello Bentivoglio a Bentivoglio, nei Chiostri di S. Pietro a Reggio Emilia, per la Soprintendenza di Bologna. E’ risultata vincitrice del Primo Premio Nazionale I Sagrati d’Italia (2004), con un progetto per la chiesa di San Salvatore a Bologna (2005). Ha insegnato alle facoltà di Architettura, a Roma (Storia, 1993-2000), Cesena (Restauro architettonico 2002-2009), Ferrara (Restauro, 2009-2012) e di Conservazione dei beni culturali, a Ravenna (Restauro, 2009-2012). Ha insegnato fino al 2000 Storia dell’arte e Disegno e storia dell’arte presso i licei statali, con abilitazione all’insegnamento conseguita con concorso.

Ha coltivato e coniugato l’interesse per la storia dell’architettura e il restauro, più nel dettaglio vedi di seguito elencati: Cantieri di restauri, Insegnamento universitario, Convegni e conferenze, Pubblicazioni.

Cantieri di restauro

Per conto della Soprintendenza di Bologna ha svolto attività di progettista, direttore dei lavori, responsabile del procedimento nei seguenti cantieri di restauro:
– Restauro del Palazzo Caprara Montpensier a Bologna, facciate esterne, coperture, restauro degli interni, 2001-2008;
– Interventi sugli impianti di illuminazione e di sicurezza nella ex Chiesa di San Mattia, a Bologna, illuminazione e rilevazione incendi, coperture e portico, 2001-2003;
– Restauro della Chiesa del San Salvatore, in Bologna, realizzato con trattamenti complessi di de-scialbatura, consolidamento, deumidificazione, 2002-2008;
– Restauro del Castello Bentivoglio a Bentivoglio (Bo), incarico di responsabile del procedimento; lavori di restauro e consolidamento, impiantistica e sicurezza 2003-2004;
– Ex Monastero Benedettino dei SS. Pietro e Prospero a Reggio Emilia – Chiostri di S. Pietro – Restauro e recupero funzionale; incarico di progettista e di direzione dei lavori; l’intervento riveste particolare importanza per la consistenza e complessità dei lavori e per l’apporto progettuale finalizzato al recupero funzionale con nuove destinazioni, 2002-2008.
Per la Soprintendenza di Ravenna ha eseguito:
-Restauro e consolidamento del Chiostro della chiesa del Carmine a Lugo (RA, 2011), progettazione, direzione dei lavori e incarico di responsabile del procedimento;
è stata inoltre Responsabile del procedimento dei lavori di restauro del Mausoleo di Teodorico a Ravenna (2011-2012), del Battistero Neoniano a Ravenna (2011 – 2015 ) e del Monastero dell’Annunziata a Tredozio (FC – 2011-2015).

Insegnamento universitario

2013-2010
“Restauro architettonico”, modulo di 10 ore, AA 2010-11, AA 2011-12, AA 2012.2013, Laurea magistrale in “Storia e conservazione delle opere d’arte”, Facoltà di Conservazione dei beni culturali, Università degli Studi di Bologna (Università degli studi fi Bologna – UniBO)
“Corso di caratteri costruttivi nell’edilizia storica”, modulo di 30 ore nel Laboratorio di Restauro dei monumenti, Laurea Specialistica, AA 2010-11, e AA 2011-12, Ferrara, Facoltà di Architettura (UniFE).

2009-2012
“Restauro architettonico”, professore a contratto titolare del Laboratorio di Restauro per n. 140 ore, con continuità dall’ AA 2002-2003 all’ AA 2008-2009, Facoltà di Architettura “Aldo Rossi” a Cesena – Università degli studi di Bologna (UniBO).
-“Museografia”, professore a contratto per n. 50 ore AA 2004-2005 Facoltà di Architettura sede di Cesena – Università degli studi di Bologna (UniBO).

2000-1999
corso integrativo di 20 ore “Complessi extraurbani antichi nel periodo repubblicano e imperiale”, AA 1999-2000 Facoltà di Architettura – Università degli Studi di Roma Tre – professore a contratto.

2000-1993
ha collaborato con continuità dal 1993 al 2000 al corso di “Fondamenti di Storia dell’Architettura”, prof. Mario Manieri Elia, Facoltà di Architettura, Terza Università degli Studi di Roma.

Incarichi professionali prima del 2000: ricerche storiche, archivistiche, rilievi

Ricerca archivistica sui restauri del Tempio di Venere e Roma nel periodo 1899-1940, su incarico della Soprintendenza per i beni archeologici di Roma (11/11/1989); Ricerca di ateneo n. 8820902051 “L’uso del patrimonio antico a Roma in epoca moderna”, su incarico del Dipartimento di Storia Conservazione, Restauro dei Beni Architettonici, Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (10/04/1990); Rilievo della chiesa di S. Andrea delle Fratte in Roma, su incarico della Soprintendenza ai Beni Architettonici di Roma (anno 1991); Rilievi di edifici a Villa Adriana a Tivoli (Cento Camerelle; il Vestibolo; il Ninfeo del Padiglione di Tempe; Campionature di restauri del 1913), su incarichi della Soprintendenza Archeologica per il Lazio (1998); Rilievi del Santuario di Ercole Vincitore a Tivoli, su incarico della Soprintendenza per i beni archeologici per il Lazio (1999); Schedatura e catalogazione di beni architettonici siti nei comuni di Nazzano, Ponzano Romano e Montelibretti (RM), su incarico del 28/9/1998, della Regione Lazio.

Convegni, conferenze
1992
Convegno Internazionale Principi e metodi della storia dell’architettura e l’eredità della scuola romana, Roma, Sala dello Stenditoio del San Michele, 26-28 marzo 1992, Dipartimento di Storia dell’Architettura Restauro e Conservazione dei Beni Architettonici, in qualità di membro della Segreteria del Comitato Scientifico.
1993
– A. Ranaldi, Il Vascello fuori Porta San Pancrazio: una villa nella Roma di Alessandro VII, Conferenza presso il Dipartimento di Storia dell’Architettura e Conservazione dei Beni Architettonici, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, marzo 1993.
1997
– A. Ranaldi, Esotismo, antropologia e scienza: dalle esposizioni Universali alle sistemazioni dei musei scientifici nei primi decenni del XX secolo, in Convegno Internazionale L’orientalismo nell’architettura italiana dell’Ottocento e del Novecento, Viareggio 23-25 ottobre 1997 (24/10/’97).
2001
– A. Ranaldi, Introduzione al tema degli adeguamenti impiantistici nel restauro dei monumenti – Convegno Restauriamo il Futuro, Ordine degli Architetti di Bologna, Bologna, Palazzo di Re Enzo, 18/5/2001.
2002
– A. Ranaldi: Palazzo dei Banchi e Palazzo Bocchi nei restauri del XIX e XX secolo, in Convegno Internazionale di Studi Vignola e i Farnese, Piacenza, Palazzo Farnese, 18-20 aprile 2002 (19/04/2002).
– A. Ranaldi, Esperienze di tutela dei centri storici dell’Emilia, in Convegno Città storica: un centro per la città, Reggio Emilia, Chiostri di San Domenico 17 maggio 2002.
2003
– A. Ranaldi, Il progetto di restauro e recupero funzionale dei Chiostri di S. Pietro a Reggio Emilia, in Ciclo di incontri I luoghi ritrovati, promosso dai Musei Civici del Comune di Reggio Emilia, Reggio Emilia, Chiostri di S. Pietro, a cui hanno partecipato Bruno Adorni, Pier Luigi Cervellati, A. Ranaldi, (26.06.2003).
2006
– A. Ranaldi, Chiese e oratori sulle mura di Bologna. Contributi di Domenico Tibaldi, in Convegno Internazionale di studi Domenico e Pellegrino Tibaldi. Architettura e Arte a Bologna nel secondo Cinquecento, Bologna 5-7 dicembre 2006, Università degli Studi di Bologna (6/12/2006).
2007
– A. Ranaldi, Villa Adriana perlustrata nel ‘400 e nel ‘500. Influenze sull’architettura delle ville rinascimentali, in Serate Adrianee 2007, Premio Piranesi-Yourcenar 2007, Work shop Internazionale di idee per il progetto del grande museo di Villa Adriana e della Valle dell’Aniene, Roma-Tivoli, Villa Adriana, 1-15 settembre 2007 (5 settembre).
– A. Ranaldi, Gli oratori lungo le mura: permanenze e trasformazioni, in Ciclo di conferenze Bologna riscoperta, Comitato per Bologna Storico Artistica, Bologna settembre-ottobre 2007, 12 ottobre 2007.
2009
– A. Ranaldi, Restauri della chiesa del SS. Salvatore a Bologna, in Restauri in Emilia Romagna. Attività degli Istituti Mibac nel 2008, Ferrara, Salone del Restauro 25-28 marzo 2009.
A. Ranaldi, Conclusioni – progetto di sistemazione del giardino del Palazzo di Ludovico il Moro a Ferrara, in Convegno Il Giardino nel Museo. Prospettive di studio e di conservazione, Ferrara, Museo Archeologico, 18 settembre 2009, organizzato dalla Direzione per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia Romagna.
– A. Ranaldi, La legge Rava-Rosadi – 364 del 1909. Questioni di terminologia e tutela, in convegno 1909: Le prime norme per le Antichità e le Belle Arti, Bologna, Palazzo Dall’Armi-Marescalchi, 1 ottobre 2009, organizzato dalla Direzione per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia Romagna.
– A. Ranaldi, presentazione al Convegno Internazionale Conservazione e Restauro del mosaico antico e contemporaneo, 22-24 ottobre 2009, Ravenna, Palazzo dei Congressi, 22 ottobre 2009.
– A. Ranaldi, presentazione della conferenza Progetto di ricerca per la catalogazione, il restauro, la conservazione e la valorizzazione dei cartoni musivi, 14 novembre 2009, Ravenna, Museo Nazionale.
– A. Ranaldi, Le rocche dell’età della transizione in Emilia Romagna, in convegno, Rocche di Romagna, Forlì, Musei Civici di S. Domenico, 21 novembre 2009.

2010
– A. Ranaldi, Inaugurazione per la riapertura del Museo Arcivescovile di Ravenna, 6 febbraio 2010, Ravenna, Palazzo dell’Arcivescovado
– A. Ranaldi, Dalla realtà sensibile all’astrazione. La volta stellata del Mausoleo di Galla Placidia, in Conversazioni sul mosaico, Architettura e mosaico, Ravenna, Museo d’Arte della città di Ravenna, 9 ottobre 2010.
– A. Ranaldi, La volta stellata del mausoleo di Galla Placidia. Tripudio di stelle a otto punte, in Giornate di studio e mostra Musiva veritas. La conservazione e il restauro dei mosaici del mausoleo di Galla Placidia riconosciuto Patrimonio dell’Umanità, Tokyo, Istituto Italiano di Cultura, 8-9 novembre 2010, (Tokyo University of the Arts e Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Ra, Fe, Fc e Rn), 8 novembre 2010.

2011
– A. Ranaldi, Mausoleo di Galla Placidia, in Ciclo di conferenze, Ravenna. Otto monumenti Unesco, Ravenna, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Ra, Fe, Fc, Rn, Museo Nazionale di Ravenna, 15 feb. 2011.
– Tavola rotonda, La riforma del Ministero per i Beni e le Attività Culturali compie dieci anni, Ferrara, Salone del Restauro 2011, Direzione per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia Romagna, I aprile 2011.
– A. Ranaldi, L’architettura adrianea tra Oriente e Occidente, lezione Università degli Studi di Ferrara, Facoltà di Architettura, 23 marzo 2011.
– A. Ranaldi, Il contributo della ‘speciale’ Soprintendenza di Ravenna alla conservazione dei monumenti ravennati, Seminario di studio, Architettura, decorazione e conservazione tra Tardoantico e Medioevo, a cura di C. Rizzardi e P. Porta, Dipartimento di Archeologia, Università di Bologna, 13 aprile 2011.
– A. Ranaldi, presentazione del volume Guidarello Guidarelli tra storia e leggenda, pubblicazione del Mar (Museo d’Arte della città di Ravenna), 15 dicembre 2011, Giornata di studi, Ravenna, Confindustria, Sala Benelli.

2012
– A. Ranaldi, Il contributo della Soprintendenza di Ravenna al restauro dei mosaici. Metodologie e apporti documentari. Comunicazione dei progetti recenti: la digitalizzazione dei materiali conservati presso l’Archivio disegni e indagini sul battistero Neoniano, in “XVIII Colloquio dell’Associazione Italiana per lo studio e la conservazione del mosaico (AISCOM), Cremona, Museo Civico, 14-17 marzo 2012, 15 marzo.
– A. Ranaldi, presidenza alla VI Sessione del XVIII Colloquio AISCOM, 16 marzo 2012.
– A. Ranaldi, I danni del sisma 2012 nel Ferrarese, in Giornata informativa L’attività del Mibac dopo il sisma di maggio 2012, Roma 12 settembre 2012, Complesso Monumentale del S. Michele
Sala dello Stenditoio.
– A. Ranaldi, relazione sulla partecipazione della Soprintendenza BAP di Ravenna al “Piano per il riposizionamento strategico dell’Hatay (Turchia) come destinazione di turismo culturale”, in “IV incontro internazionale sull’architettura”, Domus Petrae Artis, Parabita (LE), 21-22 settembre 2012 (22 settembre).
– A. Ranaldi, Sul metodo di integrazione delle lacune nel mosaico parietale. La scuola ravennate dell’integrazione con tecnica pittorica e un contributo di Cesare Brandi per il restauro dei pannelli di Giustiniano e Teodora in S. Vitale a Ravenna, in XII Colloquio dell’Associazione internazionale per lo studio del mosaico antico (AIEMA), Venezia 12, Università Cà Foscari, 11-15 settembre 2012, 14 settembre.
– A. Ranaldi, I danni del sisma 2012 al patrimonio culturale nel ferrarese e le testimonianze storiche del terremoto del 1570, in Convegno Nazionale “Professione Geometra: esperto in sicurezza”, Ferrara, 9 novembre 2012, sala San Francesco.
– A. Ranaldi, I danni del sisma nel ferrarese, in Convegno A sei mesi dal sisma. Rapporto sui beni culturali in Emilia Romagna, Carpi, Palazzo dei Pio, 20 e 21 novembre 2012 (20 nov.).

2013
– A. Ranaldi (con Paola Novara), Studi, ricerche e documenti su Pomposa presso la Soprintendenza, in giornata di studi L’Abbazia di Pomposa. Un cammino di studi all’ombra del campanile 1063-2013, Abbazia di Pomposa, 19 ottobre 2013.
– A. Ranaldi, Il restauro dei monumenti paleocristiani e bizantini patrimonio dell’Umanità e l’opera della Soprintendenza, in Ciclo di conferenze organizzate e promosse dal Gruppo Ravimm – Le Cantine di Palazzo Rava, a cura di Luigi Rambelli, Ravenna, Palazzo Rava, 30 ottobre 2013.
– A. Ranaldi, La tutela nel Piano paesaggistico, in presentazione pubblica del PTRC del Veneto. Piano paesaggistico d’ambito Arco costiero adriatico Laguna di Venezia e delta del Po, Mira, Villa Venier Contarini, 18 novembre 2013.

2014
– A. Ranaldi, Presentazione della nuova sala delle Erme e Antichità del Museo nazionale di Ravenna, inaugurazione 25 gennaio 2014, Ravenna, Museo Nazionale di Ravenna.
– A. Ranaldi, Presentazione del libro di Massimiliano David, Ravenna eterna, Jacca-book, 30 gennaio 2014, Ravenna, Museo nazionale,
– A. Ranaldi, La nuova sala delle erme e antichità: un progetto in divenire in 7 interventi, Ravenna, Museo nazionale, Ciclo di conferenze Erme e antichità, Ravenna, Museo Nazionale, 6 febbraio 2014.
– A. Ranaldi, Le erme di Ippolito II d’Este. Pirro Ligorio e la Libraria di Alfonso II d’Este nel castello di Ferrara, Ciclo di conferenze Erme e antichità, a cura di A. Ranaldi, Ravenna, Museo Nazionale, 6 marzo 2014.
– A. Ranaldi, Dalle “cose di interesse” ai beni culturali, lezione al Corso di Specializzazione in Conservazione del Patrimonio Architettonico e Paesaggistico, Ordine degli architetti di Rimini, 13 marzo 2014, Cerasolo (RN).
– A. Ranaldi, Dal restauro alla musealizzazione. Le erme del Museo nazionale di Ravenna, Ferrara, XXI Edizione del Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali, 26 marzo 2014.
– A. Ranaldi, Formazione dei restauratori. Laboratori di restauro del nuovo corso di laurea in conservazione e restauro dei beni culturali a Ravenna, Ferrara, XXI Edizione del Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali, 27 marzo 2014.
– A. Ranaldi, partecipazione a Gestire l’emergenza, presentazione degli atti del Convegno “A sei mesi dal sisma” (Carpi, 20-21 novembre 2012), Ferrara, XXI Edizione del Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali, 27 marzo 2014.
– A. Ranaldi, charman al convegno Mettere in sicurezza e riparare. Interventi realizzati in Emilia e Lombardia dopo il sisma del 2012, Ferrara, XXI Edizione del Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali, 28 marzo 2014.
– A. Ranaldi, M. Balzola, Il modello dell’erma di Milziade con doppia iscrizione del Museo Nazionale di Ravenna, Ciclo di conferenze Erme e antichità, Ravenna, Museo Nazionale, 3 aprile 2014.
– A. Ranaldi, Porta Aurea in Ravenna. Palladio and others, drawings and projects, convegno Ravenna in the Imagination of Renaissance, organizzato da Giancarla Periti (University of Toronto, Department of Art), Alexander Nagel (New York University, Institute of Fine Arts), Toronto (Canada), Jackman Humanities Institute, University of Toronto, 10 aprile 2014, www.ravennaart2014.com.
– A. Ranaldi, Conclusioni al convegno, Restauro del monumento a Francesco Baracca, Lugo (RA), Castello estense, 23 aprile 2014.
– A. Ranaldi, L’orientamento ravennate nel restauro del mosaico, in 2° Convegno Internazionale, Ravenna musiva. Conservazione e restauro delle superfici decorate -mosaici e affreschi, Ravenna 8 – 10 maggio 2014, Ravenna, MAR, 8 maggio 2014.
– A. Ranaldi, coordinatore della sessione Gestione sostenibile del patrimonio: il valore del patrimonio pittorico murale, in 2° Convegno Internazionale, Ravenna musiva. Conservazione e restauro delle superfici decorate – mosaici e affreschi, Ravenna 8 – 10 maggio 2014, Ravenna, Palazzo Rasponi dalla Testa, 9 maggio 2014.
– A. Ranaldi, L’orientamento ravennate nel restauro del mosaico (18 giugno 2014) e I cantieri scuola della Soprintendenza di Ravenna e recenti esperienze internazionali (19 giugno 2014), seminario/workshop The conservation and restoration of Mosaics artifacts and Historical Architectures’ surfaces: plaster, frescoes and decorations, floors and stone artifacts, organizzato da ITA (Italian trade agency) – ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) e Assorestauro (Associazione italiana per il restauro architettonico, artistico, urbano), Sofia 18-20 giugno 2014.
– A. Ranaldi, Il cantiere di restauro, corso organizzato dalla Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Treviso, Villa Emo, I ottobre 2014.
– A. Ranaldi, Carlo Magno, Ravenna e Aquisgrana, Ravenna, Biblioteca Classense, 14 ottobre 2014.
– A. Ranaldi, Carlo Magno, Ravenna e Aquisgrana, Nonantola, Museo benedettino, 17 ottobre 2014.
– A. Ranaldi, The Neonian Baptistery in Ravenna: an Emblematic Worksite, Recent Studies and New Findings, in Simposio Protection of Cultural Heritage Symposium. Restoration Implementations from Turkey & Italy, , organizzato da ITA (Italian trade agency) – ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) e Assorestauro (Associazione italiana per il restauro architettonico, artistico, urbano)Istanbul 3-4 novembre 2014 (3 nov.).
– A. Ranaldi, Dalle cose d’interesse ai beni culturali. La normativa di tutela, Ravenna, Museo Nazionale di Ravenna, 11 dicembre 2014.
– A. Ranaldi, Itinerari carolingi al Museo nazionale di Ravenna, Ravenna, Museo Nazionale, 18 dicembre 2014.

2015
– A. Ranaldi, Ravenna, Bramante e la Lombardia, in Convegno internazionale di Studi, Storia e storiografia dell’arte del Rinascimento a Milano e in Lombardia. Metodologia, critica, casi di studio, Veneranda Biblioteca Ambrosiana – Fondazione Trivulzio, Milano 9-10 giugno 2015 (9 giugno).

– A. Ranaldi, La tutela del moderno a Milano, in Padiglione Architettura – convegno Milano capitale del moderno, Milano, Belvedere Pirelli, Regione Lombardia e Triennale di Milano, 30 luglio 2015.

2016
– A. Ranaldi, Dalle distruzioni alle ricostruzioni. La Torre Velasca e la tutela del moderno a Milano, Milano, Torre Velasca 25 febbraio 2016.
– A. Ranaldi, Presentazione della mostra La Bellezza Ritrovata. Caravaggio, Rubens, Perugino, Lotto e altri 140 capolavori restaurati – Restituzioni 2016 – Tesori d’arte restaurati, Gallerie d’Italia, Milano, Intesa Sanpaolo, 31 marzo 2016.

Mostre

Riccardo Licata e i maestri del mosaico, mostra a cura di G. Granzotto e A. Ranaldi, Ravenna, Museo Nazionale, 9 febbraio 2013 – 25 ottobre 2013, Ministero per i beni e le attività culturali – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna – Il Cigno GG edizioni.

Davide Rivalta. Terre promesse, 29 settembre 2013 – in corso, Ravenna, Museo Nazionale, Ministero per i beni e le attività culturali – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna – Comune di Ravenna.

Venezia tra Ottocento e Novecento nelle fotografie di Tomaso Filippi, a cura di D. Resini e M. Zerbi, Stra (VE), Museo nazionale di Villa Pisani, 30 marzo – 3 novembre 2013, Ministero per i beni e le attività culturali – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Venezia, Belluno, Padova, Treviso – Munus.

Abbazia di Pomposa. Un cammino di studi dai documenti della Soprintendenza, a cura di A. Ranaldi, P. Novara, Museo dell’Abbazia di Pomposa (Codigoro), Sala del Refettorio 19 ottobre 2013 – 12 maggio 2014, Ministero per i beni e le attività culturali – Soprintendenza per i beni architettonici di Ravenna.

Jorrit Torquinst e la luce eterna del colore, mostra, a cura di G. Granzotto e A. Ranaldi, Ravenna, Museo Nazionale, 26 ottobre 2013-9 marzo 2014, Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna e Il Cigno GG edizioni.

Alberto Biasi a San Vitale. La luce e gli ambienti della storia, a cura di G. Granzotto e A. Ranaldi, Ravenna, Museo Nazionale 29 marzo 2014 – 14 settembre 2014, , Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna – Il Cigno GG edizioni.

Luce su Venezia. Viaggio nella fotografia dell’Ottocento, a cura di M. Zerbi e S. Vianello, Stra (VE), Museo nazionale di Villa Pisani, 12 aprile-2 novembre 2014, Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Venezia, Belluno, Padova, Treviso – Munus.

Ettore Frani. Respiri, a cura di A. Ranaldi, Ravenna, Museo Nazionale, 4 aprile-15 giugno 2014, Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna in collaborazione con la Galleria L’Ariete di Bologna.

Giorgio Celiberti, la passione e il corpo della storia, a cura di G. Granzotto e A. Ranaldi, Ravenna, Museo Nazionale, 4 ottobre 2014 – 11 gennaio 2015, Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna – Il Cigno GG edizioni.

Roberto Sebastian Matta. Sculture, Promotrice e membro del Comitato scientifico della mostra, Evento Collaterale della 56. Esposizione Internazionale d’Arte la Biennale di Venezia, Giardino di Palazzo Soranzo Cappello, sede della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso, Santa Croce 770 (Rio Marin), 30135, Venezia, con Galleria d’Arte Maggiore, fino al 15 ottobre 2015.

Pubblicazioni
(monografie e volumi in grassetto)

1 – La decorazione architettonica interna delle celle del Tempio di Venere e Roma: una ipotesi di restituzione, in «Quaderni dell’Istituto di Storia dell’Architettura», 14, 1989 (Roma 1991), pp. 3-16.

2 – Villa il Vascello a Roma: Elpidio Benedetti, Plautilla Bricci e Pietro da Cortona, in «Quasar. Quaderni di Storia dell’Architettura e Restauro», 10, 1993 (Firenze 1995), pp. 89-103, in particolare pp. 95-103 (in collaborazione con F. Eleuteri).

3 – Manoscritti ligoriani presso la Bibliothèque Nationale di Parigi (fond Italien 1129), in Teorie dell’architettura. Sintesi delle ricerche di un Corso di Perfezionamento (1988-1994), a cura di C. Cicconcelli e M. Pazzaglini, Roma 1996, pp. 87-90.

4 – Dalle esposizioni universali ai musei scientifici. L’Esposizione Missionaria Vaticana del 1925, in L’orientalismo nell’architettura italiana tra Ottocento e Novecento, a cura di M. A. Giusti e E. Godoli, atti del Convegno Internazionale di studio Viareggio 23-25 ottobre 1997, Siena, Maschietto&Musolino, 1997, pp. 195-202.

5 – Il Gianicolo nell’800. La guerra del 1849, in Il Balcone di Roma. Da Montedoro a Monteverde, a cura di Renato Funiciello e Antonio Thiert, Fratelli Palombi, Roma, 1998, pp. 99-113.

6 – Ninfeo del Padiglione di Tempe a Villa Adriana, in Atlante delle grotte e dei ninfei in Italia. Toscana, Lazio, Italia meridionale e isole, a cura di V. Cazzato, M. Fagiolo, M. A. Giusti, Electa, Milano, 2001, pp. 276-278.

7 – Il Gianicolo, in Fondare la nazione. I repubblicani del 1849 e la difesa del Gianicolo, a cura di L. Rossi, Fratelli Palombi, Roma, 2001, pp. 11-27.

8- Il Vascello, in Fondare la nazione. I repubblicani del 1849 e la difesa del Gianicolo, a cura di L. Rossi, Fratelli Palombi, Roma, 2001, pp. 37-43.

9- Illuminazione dei centri storici. Un problema di “educazione” della percezione, in Restauro 2001. Salone dell’arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali, catalogo, Bologna 2001, pp. 42-46. (in collaborazione con C. Azzollini)

10- Pirro Ligorio e l’interpretazione delle ville antiche, Studi Ligoriani 3, Edizioni Quasar, Roma, 2001 (monografia, pp. 220).

11- Opere bolognesi di Vignola: Palazzo dei Banchi e Palazzo Bocchi nei restauri del XIX e XX secolo, in Le fabbriche di Jacopo Barozzi da Vignola. I restauri e le trasformazioni, Electa, Milano, 2002, pp. 13-29.

12- Il Palazzo Arcivescovile nell’ultimo secolo: restauri e nuove sistemazioni, in Domus Episcopi. Il Palazzo Arcivescovile di Bologna, a cura di R. Terra, Minerva Edizioni, Bologna, 2002, pp. 115-126.

In Nazzano ed il suo territorio, progetto, direzione e coordinamento della ricerca M. C. Mazzi, testi e ricerche di L. Blasco, Rubbettino, Regione Lazio, Soveria Mannelli, 2002:
14 – Inquadramento storico, in Nazzano …, cit., pp. 118-121.
15 – La Torre dell’Orologio, in Nazzano …, cit., pp. 132-133.
16 – La chiesa parrocchiale di S. Maria Consolatrice, in Nazzano …, cit., p. 136.
17 – La chiesa di S. Antimo, in Nazzano …, cit., pp. 145-149.
18 – L’Oratorio di S. Nicola, in Nazzano …, cit., p. 169.
19 – Il complesso conventuale di S. Francesco, in Nazzano …, cit., pp. 170-174.
20 – La chiesa rurale di S. Valentino, in Nazzano …, cit., pp. 181-182.

21 – Interazioni tra conservazione e pianificazione. Vigilanza e restauro per la salvaguardia delle città storiche, in Città storica. Un centro per la città, a cura di M. C. Costa, Reggio Emilia 2003, pp. 19-23.

22 – I restauri di Rubbiani del Palazzo Re Enzo, in Palazzo di Re Enzo, a cura di P. Foschi e F. Giordano, Costa Editore, Bologna, 2003, pp. 94-117.

23 – Laboratorio di restauro architettonico A: Mura di Bologna. Nodi architettonici e urbani: porte, mura, chiese ed oratori, in Architettura 11, catalogo della mostra, Cesena 2004, Facoltà di Architettura di Cesena, Università degli Studi di Bologna, Cesena 2004, pp. 94-113.

24 – Villa Adriana. I casali settecenteschi del Conte Fede, in «Culturalia», 5, 2004, pp. 30-40.

25 – Frammenti delle mura di Bologna. Chiese e oratori, in I Confini perduti. Le cinte murarie cittadine europee tra storia e conservazione, a cura di A. Varni, Bologna, Editrice Compositori, 2005, pp. 205-225.

26 – Progetto vincitore ex aequo per la chiesa di San Salvatore a Bologna, arch. Antonella Ranaldi, pubblicato in “Chiesa oggi. Architettura e comunicazione”, n. 70/2005, pp. 32-33.

27 – Note sul Portico dei Banchi in Piazza Maggiore. Da Antonio di Vincenzo a Vignola, in «Strenna Storica Bolognese», LV, 2005, pp. 372-397.

28 – L’incompiuta villa di Prospero Santacroce a San Gregorio da Sassola presso Tivoli: un ipotetico progetto di Ottaviano Mascarino, in «Bollettino d’Arte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali», n. 131, 2005, pp. 69-88.

29 – Il sagrato della chiesa di S. Salvatore a Bologna, in «Strenna storica bolognese», LVI, 2006, pp. 360-386.

30 – Il controverso progetto di Giovanni Ambrogio Mazenta per la chiesa del S. Salvatore a Bologna, in «Palladio. Rivista di storia dell’architettura e restauro», n.s., n. 37, 2006, pp. 39-64.

31 – Laboratorio di restauro. Necropolis la città ideale della memoria. Gli ampliamenti ottocenteschi di Venturoli, Marchesini, Monti nel cimitero della Certosa di Bologna, in All’ombra dei cipressi e dentro l’urne…. I cimiteri urbani in Europa a duecento anni dal’editto di Saint Cloud, Atti del Convegno Internazionale Bologna 24-26 novembre 2004, Bononia University Press, Bologna, 2007, pp. 301-327.

32 – A. Cantàfora e A. Ranaldi (a cura di), Necropolis la città ideale della memoria, Architettura 29 (catalogo della mostra 23 aprile-31 maggio 2008 Cesena chiesa dello Spirito Santo, Facoltà di Architettura “Aldo Rossi” Cesena), Clueb, Bologna, 2008.

33 – Laboratorio di restauro architettonico. La Certosa di Bologna, in Necropolis la città ideale della memoria, cit., pp. 59-103.

34 – Laboratorio di restauro architettonico. Il convento di S. Agostino a Cesena, progetto di restauro e recupero funzionale, in Progetto per il convento di Sant’Agostino. Museo della città di Cesena, Architettura 30, a cura di I. Clemente e A. Moro (catalogo della mostra 18 settembre-19 ottobre 2008 Cesena chiesa dello Spirito Santo, Facoltà di Architettura “Aldo Rossi”), Bologna, Clueb, 2008, pp.103-117.

35 – Bologna: chiesa del SS. Salvatore. Il restauro, in Terza Mostra internazionale del restauro monumentale. Dal restauro alla conservazione, II, Firenze 2008, p.131.

36 – Bologna: consolidamenti strutturali e restauri delle vetrate nella basilica di San Petronio, in Terza Mostra internazionale del restauro monumentale. Dal restauro alla conservazione, II, Firenze, Alinea editrice, 2008, p. 130.

37 – Alfredo Barbacci e la ricomposizione dei monumenti danneggiati dalla guerra, in Alfredo Barbacci e i Soprintendenti a Bologna, a cura di F. Talò, atti e riflessioni dal convegno, Bologna 13 maggio 2006 Complesso Universitario di San Giovanni in Monte, Bononia University Press, Bologna, 2009, pp. 123-146.

38 – Restauri della chiesa del SS. Salvatore a Bologna, in Restauri in Emilia Romagna. Attività degli istituti MiBAC nel 2008, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna, a cura di P. Monari e A. Sardo, Minerva, Bologna, 2009, pp. 82-97.

39 – I chiostri di San Pietro a Reggio Emilia. Note sui restauri, in Restauri in Emilia Romagna. Attività degli istituti MiBAC nel 2008, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna, a cura di P. Monari e A. Sardo, Minerva, Bologna, 2009, pp. 122-139.

40 – Presentazione, in Il Parco della Pace a Ravenna. Esperienze di restauro del mosaico contemporaneo, Ravenna 2009.

41 – La volta stellata del Mausoleo di Galla Placidia. Tripudio di stelle a otto punte, in Musiva veritas. La conservazione e il restauro dei mosaici del mausoleo di Galla Placidia riconosciuto patrimonio dell’Umanità, giornate di studio, 8-9 novembre 2011, Tokyo, Istituto Italiano di Cultura, (Tokyo University of the Arts e Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Ravenna), Tokyo 2011, pp. 4-5.

42 – Riflessioni sul restauro dei mosaici. Le integrazioni delle lacune e gli apporti critici ed operativi della Soprintendenza di Ravenna, in Restauri di Fondazione RavennAntica, a cura di Paolo Racagni, Ante Quem, Bologna, 2011, pp. 13-29.

43 – La chiesa di S. Maria del Soccorso e le chiese sulle mura. Domenico Tibaldi e il cardinale Gabriele Paleotti , in Domenico e Pellegrino Tibaldi. Architettura e Arte a Bologna nel secondo Cinquecento, a cura di F. Ceccarelli e D. Lenzi, Atti del Convegno Internazionale di studi, Bologna 5-7 dicembre 2006, Minerva editore, Bologna, 2011, pp. 207-227.

44 – Dalla realtà sensibile all’astrazione. La volta stellata del mausoleo di Galla Placidia, in Architettura e mosaico, a cura di L. Kniffitz, Atti della Giornata di studi Architettura e mosaico, Museo d’arte della città, Ravenna 9 ottobre 2010, Ravenna 2011, pp. 20-42.

45 – Giuseppe Gerola e il Museo Nazionale di Ravenna. in L’avventura archeologica di Giuseppe Gerola dall’Egeo a Ravenna, a cura di I. Baldini, mostra 29 ottobre 2011-28 gennaio 2012, Museo nazionale di Ravenna, Il Girasole, Ravenna, 2011, pp. 51-65.

46 – C. Muscolino, A. Ranaldi, C. Tedeschi (a cura di), Il Battistero Neoniano. Uno sguardo attraverso il restauro, a cura di Ministero per i beni e le attività culturali – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna, Longo editore, Ravenna, 2011.

47 – Uno sguardo al restauro. Presentazione e uno scritto inedito di Cesare Brandi sul restauro del mosaico, in Il Battistero Neoniano. Uno sguardo attraverso il restauro, a cura di C. Muscolino, A. Ranaldi, C. Tedeschi, Ravenna, Longo editore, 2011, pp. 9-11.

48 – Novitati cede vetustas. Note sulla forma architettonica del Battistero Neoniano, in Il Battistero Neoniano. Uno sguardo attraverso il restauro, a cura di C. Muscolino, A. Ranaldi e C. Tedeschi, Longo editore, Ravenna, 2011, pp. 11-28.

49 – A. Ranaldi, I chiostri di San Pietro a Reggio Emilia. Restauri, scoperte e rinvenimenti, con i contributi di B. Adorni, A. Mazza, E. Farioli (Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia-Romagna e Soprintendenza per i beni architettonici e Paesaggistici di Bologna, Modena e Reggio-Emilia), Longo editore, Ravenna, 2012 (monografia pp. 139)

50 – Comunicazione sui progetti recenti della Soprintendenza di Ravenna: digitalizzazione dei materiali conservati presso l’Archivio disegni e indagini sul Battistero Neoniano, in Atti del XVIII Colloquio dell’Associazione Italiana per lo studio e la conservazione del mosaico (AISCOM – Cremona, Museo Civico, 14-17 marzo 2012), Scripta manent, Tivoli, 2013, pp. 287-294.

51 – Da Rava-Rosadi a Ricci. La legge 364 del 1909. Questioni di terminologia e tutela, in Dalle ‘cose di interese’ ai ‘beni culturali’. Ricerche e dibattiti negli Uffici MiBac dell’Emilia Romagna, a cura di P. Farinelli e P. Monari, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna, Minerva, Bologna, 2012, pp. 23-36.

52 – L’evoluzione nel tempo degli organi periferici di tutela. Dagli Uffici Regionali alle Soprintendenze fino all’attuale articolazione del MiBac, in Dalle ‘cose di interese’ ai ‘beni culturali’. Ricerche e dibattiti negli Uffici MiBac dell’Emilia Romagna, a cura di P. Farinelli e P. Monari, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna, Minerva, Bologna, 2012, pp. 156-159.

53 – Presentazione a S. Apollinare nuovo. Un cantiere esemplare, a cura di C. Muscolino, Longo, Ravenna, 2012, pp. 7-8.

54 – Le chiese ferite dal terremoto, in Salvati dal terremoto. Dipinti e sculture dai centri storici tra Bologna e Ferrara, a cura di G. Campanini, L. Ficacci, A. Mazza, E. Rossoni, Bologna, Bononia University Press, 2012, pp. 15-17.

55 – A. Ranaldi, P. Novara, Addenda al “Concordato artistico” di Corrado Ricci, in «Ravenna studi e ricerche», XVIII-XIX 1/2 (2011-2012), pp. 191-196.

56 – I danni del sisma nel ferrarese. Memorie 2012 e 1570, in «Castellum», 2013, pp.

57 – G. Granzotto, A. Ranaldi (a cura di), Riccardo Licata e i maestri del mosaico, catalogo della mostra, Ravenna, Museo Nazionale dal 9/2/2013 al 26/5/2013, Ministero per i beni e le attività culturali – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna, Il Cigno GG edizioni, Roma, 2013.

58 – Ravenna in un continuum musivo, in Riccardo Licata e i maestri del mosaico, a cura di G. Granzotto, A. Ranaldi, catalogo della mostra (Ravenna, Museo Nazionale dal 9/2/2013 al 26/5/2013), Il Cigno GG edizioni, Roma, 2013, pp. 7-10.

59 – Gruppo di cinque erme, in Restituzioni 2013. Tesori d’arte restaurati. Sedicesima edizione, catalogo on line della mostra (Napoli, Museo di Capodimonte-Palazzo Zevallos Stigliano, 23 marzo-9 luglio 2013), Venezia 2013a, pp. 108-118.

60 – Gruppo di cinque erme, in Restituzioni 2013. Tesori d’arte restaurati. Sedicesima edizione, guida della mostra (Napoli, Museo di Capodimonte-Palazzo Zevallos Stigliano, 23 marzo-9 luglio 2013), Venezia 2013, pp. 66-69.

61 – Presentazione a Spigolando ad arte. Ricerche di storia dell’arte nel territorio ravennate, a cura di S. Simoni, Fernadel, Ravenna, 2013.

62 – Presentazione alla guida Capolavori di Ravenna, La Scala, Firenze, 2013, p. 8.

63 – Presentazione al catalogo della mostra Venezia tra Ottocento e Novecento nelle fotografie di Tomaso Filippi, a cura di D. Resini e M. Zerbi, (Stra, Museo nazionale di Villa Pisani, 30 marzo – 3 novembre 2013), Palombi, Roma, 2013, pp. 8-9.

64 – G. Granzotto, A. Ranaldi (a cura di), Jorrit Torquinst e la luce eterna del colore, catalogo della mostra (Ravenna, Museo Nazionale, 26 ottobre 2013-9 marzo 2014), Il Cigno G.G., Roma, 2013.

65 – Presentazione a Jorrit Torquinst e la luce eterna del colore, a cura di G. Granzotto e A. Ranaldi, catalogo della mostra (Ravenna, Museo Nazionale, 26 ottobre 2013-9 marzo 2014), Il Cigno G.G., Roma, 2013, pp. 6-7.

66 – A. Ranaldi, P. Novara (a cura di), Restauri dei monumenti paleocristiani e bizantini di Ravenna patrimonio dell’Umanità, Ravenna 2013.

67 – Restauri dei monumenti paleocristiani e bizantini di Ravenna patrimonio dell’Umanità: Introduzione, in Restauri dei monumenti paleocristiani bizantini di Ravenna, cit., pp. 8-11.

68 – Restauri del Novecento. Dalla nascita della Soprintendenza (1897) al secondo dopo guerra, in Restauri dei monumenti paleocristiani bizantini di Ravenna, cit., pp. 44-83.

69 – Restauri dei mosaici, in Restauri dei monumenti paleocristiani bizantini di Ravenna, cit., pp. 130-149.

70 – Il Museo Nazionale di Ravenna. L’immagine della città e l’opera della Soprintendenza, inserto in «Setteserequi» (Ravenna) n. 27 del 26 luglio 2013.

71 – A. Ranaldi (a cura di), Erme e antichità del Museo Nazionale di Ravenna, Ministero per i beni e le attività culturali – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna, Silvana editoriale, Cinisello Balsamo (MI), 2014.

72 – Introduzione, in Erme e antichità, cit, pp. 14-19.

73 – Museo Nazionale di Ravenna, in Erme e antichità, cit, pp. 31-41.

74 – Strategie e percorsi del presente, futuro museo, in Erme e antichità, cit, pp. 43-49.

75 – Le erme di Ippolito II d’Este, in Erme e antichità, cit, pp. 51-65.

76 – La sala: preesistenze dell’antico monastero di San Vitale e assemblaggi moderni, in Erme e antichità, cit, pp. 89-95.

77 – Le opere esposte, in Erme e antichità, cit, pp. 97-107.

78 – G. Granzotto, A. Ranaldi (a cura di), Alberto Biasi a San Vitale. La luce e gli ambienti della storia, catalogo della mostra (Ravenna, Museo Nazionale di Ravenna, 29 marzo 2014-14 settembre 2014), Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna, Il Cigno GG edizioni, Roma, 2014.

79 – Alberto Biasi a San Vitale e al Mausoleo di Teodorico, in Alberto Biasi, cit., pp. 7-9.

80 – I danni del sisma nel ferrarese. Memorie 2012 e 1570, in A sei mesi dal sisma. Rapporto sui beni culturali in Emilia Romagna, a cura di Carla Di Francesco (atti del Convegno, Carpi, Palazzo dei Pio, 20-21 novembre 2012), Minerva, Bologna, 2014, pp. 54-69.

81 – Tra privazione e salvezza il disincanto degli affreschi staccati, in L’incanto dell’affresco. Capolavori staccati, a cura di L. Ciancabilla, C. Spadoni, catalogo della mostra (Ravenna Loggetta Lombardesca 16 febbraio-15 guigno 2014), II, Silvana editoriale, Cinisello Balsamo (MI), 2014, pp. 131-135.

82 – Da Le Pietre di Venezia a Calli e Canali, presentazione a: Luce su Venezia. Viaggio nella fotografia dell’Ottocento, a cura di M. Zerbi e S. Vianello (catalogo della mostra, Stra (VE), Museo nazionale di Villa Pisani, 12 aprile-2 novembre 2014), Palombi, Roma, 2014, pp. 8-9.

83 – A. Ranaldi, P. Novara, Karl der Große, Ravenna und Aachen/Carlo Magno, Ravenna e Aquisgrana in Karl der Grosse. Orte del Macht. Essays, Sandstein Verlag, Dresda, 2014, pp. 114-121.

84 – Giovan Battista Cavalcaselle, Giuseppe Gerola and Cesare Brandi: tendencies in the Restoration of Ravenna’s mosaic, in Acta of the internationl workshop “The Restortion of the surfces of historical architectures: frescoes, mosaics and stone artworks”, Sofia 18-20 june, in «Quaderni di Assorestauro», 2, luglio 2014, pp. 8-11.

85 – Restorers’ training. Worksite Schools at the Superintendence of Ravenna and the recent international experiences, in Acta of the internationl workshop “The Restortion of the surfces of historical architectures: frescoes, mosaics and stone artworks”, Sofia 18-20 june, in «Quaderni di Assorestauro», 2, luglio 2014, pp. 11-13.

86 – Tracce di Ligorio nel ducato estense: la “libraria” nel castello di Ferrara e un disegno per il castello di Mesola, in La Festa delle Arti. Scritti in onore di Marcello Fagiolo per cinquant’anni di studi, a cura di V. Cazzato, S. Roberto, M. Bevilacqua, I, Roma 2014, pp. 316-321.

87 – Presentazione a Sant’Apollinare. Guida iconografica per il patrono di Ravenna, a cura di M. G. Marini, Museo d’Arte della Città di Ravenna, Ravenna 2014.

88 – G. Granzotto, A. Ranaldi (a cura di), Giorgio Celiberti, la passione e il corpo della storia, catalogo della mostra (Ravenna, Museo Nazionale, 4 ottobre 2014 – 11 gennaio 2015), Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna, Il Cigno GG edizioni, Roma, 2014.

89 – Giorgio Celiberti al Museo Nazionale di Ravenna, in Giorgio Celiberti, cit., pp. 7-9.

90 – A. Ranaldi, Museo Nazionale di Ravenna. Porta Aurea, Palladio e il monastero benedettino di San Vitale, con i contributi di S. De Maria, P. Novara, A. Donati, Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Ravenna, Silvana editoriale, Cinisello Balsamo (MI), 2015 (monografia pp. 203).

91 – Ravenna’s orientation in mosaic restoration, in Ravenna Musiva. Preservation and restauration of architectural decoration mosaics and frescoes, a cura di Linda Kniffitz e Ermanno Carbonara (International Conference, Ravenna 8-10 maggio 2014), Ravenna 2015, pp. 83-101.

92 – Presentazione a Restituzioni 2016. Tesori d’arte restaurati, guida alla mostra, Marsilio, Venezia, 2016.

93 – L’Officina italiana dell’arte e del restauro, in Restituzioni 2016. Tesori d’arte restaurati, guida alla mostra, Marsilio, Venezia, 2016, pp. 25-29.

In corso di pubblicazione:

A. Ranaldi, La scuola ravennate dell’integrazione con tecnica pittorica. Da Giovanni Battista Cavalcaselle a Cesare Brandi, in Atti del XII Colloquio dell’Associazione internazionale per lo studio del mosaico antico (AIEMA, Venezia, Università Cà Foscari, 11-15 settembre 2012).

A. Ranaldi, P. Novara, Abbazia di Pomposa. Un cammino di studi dai documenti della Soprintendenza (la mostra Museo dell’Abbazia di Pomposa, Sala del Refettorio 19 ottobre 2013 – 12 maggio 2014) in atti della giornata di studi L’Abbazia di Pomposa. Un cammino di studi all’ombra del campanile 1063-2013 (Abbazia di Pomposa, 19 ottobre 2013).

A. Ranaldi, I disastri dell’assedio del 1849, in Il Gianicolo, a cura di Marcello Fagiolo e Carla Benocci, Aracne editore, Roma, 2016, pp. 199-205.

Milano, aprile 2016
Arch. Antonella Ranaldi

Contattaci

Per ricevere informazioni.

Not readable? Change text. captcha txt