per la città metropolitana di Milano
Lorenzo Degli Esposti, OPERAZIONI (IN ARTE E IN ARCHITETTURA) – giovedì  20 dicembre 2018
Lorenzo Degli Esposti, OPERAZIONI (IN ARTE E IN ARCHITETTURA) – giovedì 20 dicembre 2018

Lorenzo Degli Esposti, OPERAZIONI (IN ARTE E IN ARCHITETTURA) – giovedì 20 dicembre 2018

Lorenzo Degli Esposti, OPERAZIONI (IN ARTE E IN ARCHITETTURA)
giovedì 20 dicembre
presentazione del libro (Maggioli, 2018)
ore 17-19, sala Azzurra
Palazzo Litta, Corso Magenta 24 – Milano

Con il Patrocinio dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Intervengono
Antonella Ranaldi
Soprintendente Archeologia, Belle arti e Paesaggio per la città metropolitana di Milano
Franco Purini
Professore Emerito di Progettazione Architettonica e Urbana
Ernesto d’Alfonso
già coordinatore del Dottorato in progettazione architettonica e urbana, Politecnico di Milano
Lorenzo Degli Esposti
Architetto

Lorenzo Degli Esposti, OPERAZIONI (IN ARTE E IN ARCHITETTURA)
L’arte degli anni Sessanta e Settanta – Minimal Art, arte concettuale, Art-Language, Primary Structures ecc. – indaga i procedimenti dell’appropriazione, della notazione e della processualità, per attivare letture inedite e per produrre nuove formalizzazioni dell’oggetto nel clima culturale dello strutturalismo e della contestazione. Le opere di Sol LeWitt, Walter De Maria, Donald Judd ecc. condividono intenti ed esiti con le contemporanee ricerche di Peter Eisenman, Archizoom, Franco Purini, nell’indagine sulle contraddizioni tra l’autonomia dell’oggetto e le sue relazioni con il luogo e il tempo.
Operazioni (in arte e in architettura) traccia questa storia dal punto di vista di un progettista che si interroga sulla ragione delle scelte nella composizione architettonica e urbana.

Proprio in quanto rielabora, pubblicandola, la tesi di dottorato in progettazione architettonica e urbana, questo testo espone una teorizzazione del progetto architettonico, messa alla prova su sperimentazioni progettuali. Le cui operazioni concettuali, misurandosi con quelle di Purini ed Eisenman, attingono a risultati originali. Anzi, la distanza temporale, staccando gli argomenti dal momento iniziatico, li approfondisce, li affina, indicando agli studiosi evoluzioni originali dei temi più recenti della modernità. E iniziative come DEEPmilano lo esemplificano assai bene. Si verifica il radicamento di una ricerca che appartiene all’oggi, e porta un contributo stimolante ai progettisti ed ai ricercatori. Ma soprattutto a coloro che compiono i primi passi dell’apprendimento.
Ernesto d’Alfonso

Operazioni analizza le pratiche concettuali in arte e in architettura dalla stagione a cavallo del ‘68 fino ad alcuni recenti progetti, per verificare le modalità di  un’attività critica rivolta agli statuti del progetto. Offrendo un’acuta lettura della contraddizione tra l’autonomia dell’architettura e la sua dipendenza dal luogo specifico e dal tempo storico, Operazioni indaga possibili origini e fini del progetto per via delle differenze generabili tramite elaborazioni di sistemi e serie, processi e operazioni, linguaggi e scritture automatici, nella ripetizione attestata dalle permanenze dell’architettura.
Peter Eisenman

________________________
Riconosciuti 2 cfp agli Architetti
per iscrizioni: valentina.minosi@beniculturali.it
Scarica la locandina