Il Soprintendente ricevuta la denuncia di un atto soggetto a prelazione, lo comunica alla regione e agli altri Enti pubblici territoriali nel cui ambito si trova il bene (art. 62, c. 1); tali Enti possono esercitare la prelazione nell’arco di sessanta giorni a partire dalla data di acquisizione della denuncia alla Soprintendenza territoriale.

Responsabile
Sig. Giuseppe Mancuso
e-mail: giuseppe.mancuso@beniculturali.it
tel. 02.86313274 – fax 02.72023269

Contattaci

Per ricevere informazioni.

Not readable? Change text. captcha txt