giugno 24, 2018

Dall’11 luglio 2016 è attiva la nuova Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Milano nata a seguito della riorganizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ai sensi del Decreto Ministeriale n. 44, del 23 gennaio 2016, art. 1, comma 327, della legge 28 dicembre 2015, n. 208.
La sede è in Palazzo Litta, Corso Magenta, 24 – 20123 Milano, a cui sono da presentarsi le richieste riferite ai beni archeologici, storico-artistici, architettonici e paesaggistici per la città di Milano e i comuni della provincia di Milano.
Vedi elenco comuni

PER SAPERNE DI PIÙ SULLE NUOVE SOPRINTENDENZE
Clicca per conoscere i recapiti delle nuove Soprintendenze
Per gli utenti – approfondimenti
Le Soprintendenze Archeologia, belle arti e paesaggio in Lombardia
Chiarimento

HOME PAGE DATI SABAP MI corretto


Bacheca

VIAGGIO NEL TEMPO CON M4
Le nuove scoperte archeologiche lungo la linea blu

Civico Museo Archeologico, dal 19 giugno al 23 settembre 2018

Dal 19 giugno al 23 settembre il Civico Museo Archeologico (via Magenta 15) ospiterà una mostra molto originale, dedicata ai ritrovamenti archeologici portati alla luce dagli scavi per la realizzazione della M4, la nuova metropolitana di Milano.
Continua a leggere


Rabdomanti moderni: proseguono le indagini alla ricerca della Chiesa di San Dionigi ai Bastioni di Porta Venezia

Venerdì 15 giugno si è svolta, con il coordinamento della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Milano, la collaborazione del Comune di Milano e della Polizia Locale e grazie alla sponsorizzazione di Mondadori Retail s.p.a., una campagna di indagini geofisiche sul sito dove sorgeva la Chiesa di San Dionigi.
Sono così ufficialmente riprese le ricerche che hanno già portato questa Soprintendenza, nei mesi di settembre e ottobre 2017, alla scoperta di alcune strutture murarie e di alcune sepolture riferibili all’antica chiesa.
Continua a leggere


L’UOMO DIVINO. Ludovico Lazzarelli e i Tarocchi del Mantegna nelle collezioni dell’Ambrosiana

Milano, Veneranda Biblioteca Ambrosiana (piazza Pio XI, 2)17 aprile – 1 luglio 2018La Pinacoteca Ambrosiana ospita la mostra che presenta i “Tarocchi del Mantegna” nelle collezioni della Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano. L’esposizione è curata da Laura Paola Gnaccolini.
Continua a leggere


Palazzo Citterio
verso/towards la Grande Brera
Presentazione del libro edito da / Presentation of the book published by SkiraTriennale di Milano
Viale Alemagna, 6
26 maggio/ May 2018
Agorà – h. 10.30
Continua a leggere

“I bambini nel tempo. Archeologia e antropologia per la storia dell’infanzia”
Mostra a cura di Cristina Cattaneo e Claudia Lambrugo
con la collaborazione di Anna Maria Fedeli e Stefania De FrancescoMilano – Antiquarium “Alda Levi”, via De Amicis 17 – Museo Archeologico, corso Magenta 15
15 maggio – 3 novembre 2018
Continua a leggere


PARTONO I LAVORI DI RESTAURO DELLA CAPPELLA DI SANT’AQUILINO IN SAN LORENZO MAGGIORE
Milano riscopra i suoi tesoriAntonella Ranaldi – Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di MilanoEretta tra la fine del IV e il primo decennio del V secolo fuori dalla cerchia delle mura, non lontano dall’anfiteatro romano, la basilica di San Lorenzo Maggiore è uno dei monumenti più insigni di Milano. Scriveva il vescovo Benzo d’Alba nell’XI secolo in una lettera indirizzata all’imperatore Enrico IV invitandolo a restaurarla: «Non esiste in tutto il mondo una chiesa più bella».Eppure la percezione della sua bellezza e indubbia importanza risulta appannata dall’aspetto un po’ trascurato e da restauri datati. La Soprintendenza in passato se ne è molto occupata.
Continua a leggere

Min - anfiteatro
Nuovi scavi e alberi per far rifiorire l’Anfiteatro romano
Milano 15 gennaio 2018
Nei prossimi cinque anni gli esperti lavoreranno per ritrovare le eventuali tracce dell’antico edificio, nei pressi dell’attuale via Arena. Piante di alloro, ligustro, mirto, bosso e cipressi daranno l’idea del perimetro. Nuovi scavi archeologici e uno sponsor per l’Anfiteatro romano. Con una determina dirigenziale il Comune ha consegnato l’area alle spalle di via De Amicis alla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana. Un comodato d’uso gratuito di cinque anni, che servirà agli esperti per ritrovare le eventuali tracce dell’Anfiteatro, costruito al di fuori della cortina muraria, non lontano dall’antica porta Ticinensis, nei pressi dell’attuale via Arena.
Continua a leggere